Copyright © Hellas Live di Alberto Fabbri

Verona, scusa il ritardo! Sognavo la Serie A

Il nuovo difensore brasiliano dell'Hellas Verona, Cluadio Winck, si presenta.

“Appena sono arrivato a Verona e ho subito notato delle differenze tattiche col campionato brasiliano. Stiamo lavorando parecchio sulla difesa perchè vogliamo migliorare lo score dei tanti gol subiti l'anno scorso. Che tipo di giocatore sono? Un difensore esterno ma ho fatto anche il centrocampista, voglio migliorarmi e mettermi a totale disposizione della squadra. Sono stato vicino al trasferimento al Verona già nella scorsa estate, ora sono qui e sono molto felice. Dove devo migliorare? Nella fase difensiva per aiutare l'Hellas in questo problema che ha avuto negli ultimi anni. Il giocatore a cui mi ispiro è Dani Alves. Cosa mi ha detto Bigon per convincermi ad accettare il Verona? Volevo la Serie A perchè per me è un'esperienza da sfruttare a pieno e la vetrina giusta per mettermi in mostra. Se ho chiesto informazioni a qualcuno prima di accettare la proposta dei gialloblù? In Brasile ho giocato con Juan della Roma e Dida del Milan, mi hanno detto che la Serie A è difficile e impegnativa ma puó essere una grande esperienza. Il mio sogno era quello di venire a giocare in Europa. L'impatto con il gruppo? Ho trovato una bella armonia, c'è una bella organizzazione con degli obiettivi precisi. Mandorlini è un allenatore esigente, soprattutto quando facciamo tattica, stiamo cercando di migliorarci. Come sto fisicamente? Ora sto bene, in passato ho avuto qualche infortunio ma speriamo di proseguire così. Rafael? Fondamentale per me, come Rómulo che mi ha aiutato in questo mese ad inserirmi nel gruppo. Toni, Pazzini, Marquez sono dei grandissimi campioni, cerco sempre di seguire le loro indicazioni per migliorarmi il più possibile. Perchè il 41 sulla maglia? È lo stesso numero che indossavo all'Internacional e mi ha portato fortuna, quindi anche per scaramanzia ho scelto di proseguire con lo stesso numero”.

Contenuto offerto da :




Commenta la notizia

Prima di commentare, dai un'occhiata al regolamento cliccando qui.

Commenta