Copyright © Hellas Live di Alberto Fabbri

Vangelis torna a Verona. Nasce Save Moras Italia: “Venerdì prossimo non vedo l’ora di riabbracciare città e tifosi”

“È con grande orgoglio che annuncio ufficialmente la nascita di Save Moras Italia. Abbiamo deciso di staccarci da Save Moras Grecia e di proseguire il progetto con le nostre gambe, portando sempre avanti la volontà di mio fratello Dimitris. Ringraziamo l’associazione greca, ma questo passaggio ci permetterà di essere più in autonomia e di continuare a coltivare ancora di più il nostro sogno, che è quello di portare più persone a donare. Questo passaggio ci permette anche di avere un’organizzazione più snella e veloce. Un grazie speciale all’amica Elisa Barana per tutto quello che ha fatto in questi anni e quello che continua a fare per Save Moras. L’appuntamento è per venerdì 13 maggio alla pizzeria Corte Fusina (info e prenotazioni 3492866920, ndr) una serata da trascorrere in compagnia dove ci saranno anche graditissimi ospiti. Resterò poi a Verona dieci giorni, periodo in cui mi dedicherò ai miei due amori: Save Moras e l’Hellas. A Verona mi sento a casa. Andrò a seguire qualche allenamento e contro il Torino, tornerò al Bentegodi. Credetemi, non vedo l’ora di rivedere quello stadio che tante gioie mi ha regalato e quella fantastica curva! Domenica sera Verona-Milan? Questa squadra ha la possibilità di fermare i rossoneri. I gialloblù hanno fatto un altro anno straordinario, giocano senza stress mentre la squadra di Pioli, contro l’Hellas, si giocherà una fetta importante dello scudetto. Contro il Milan al Meazza, ho esordito in Serie A con la maglia del Bologna (1-2, ndr), al ritorno nel massimo campionato italiano col Verona, vincemmo 2-1. Speriamo che i ragazzi di Tudor riescano a ripetersi anche questa volta. Il mio percorso da allenatore? Ho preso il patentino UEFA A ed ora sto lavorando per il UEFA Pro. Quest’anno è andata molto bene, col P.O.Ellasonas, club di Serie C greco, siamo partiti per salvarci ed alla fine abbiamo conquistato il terzo posto e vinto la Larissa Football Clubs Association Cup, il mio primo trofeo, battendo in finale ai rigori la squadra che si è classificata prima nel nostro girone. Una grande soddisfazione per me, i miei ragazzi e la società. Ma il mio obiettivo è quello di tornare in Italia, sognando di allenare un giorno l’Hellas. Intanto ci vediamo, per chi vorrà, venerdì prossimo. L’invito è aperto a tutti. Più siamo, più doniamo ed aiutiamo persone meno fortunate di noi” ha dichiarato a Hellas Live, l’ex difensore gialloblù Vangelis Moras.

Contenuto offerto da :




Commenta la notizia

Prima di commentare, dai un'occhiata al regolamento cliccando qui.

Commenta