Copyright © Hellas Live di Alberto Fabbri

Non penso ai numero. D’accordo con Sogliano

Le dichiarazioni di Mandorlini alla vigilia di Fiorentina-Hellas Verona.

“Sicuramente contro l'Inter non siamo stati molto fortunati, ma ormai è acqua passata. Durante la settimana abbiamo lavorato sui nostri punti deboli per migliorarci. Turnover contro la Fiorentina? Loro hanno un organico importante e interpreti di primo ordine come Diamanti e Gomez. Domani cercheremo di mettercela tutta per fare punti. Dovremo assolutamente mantenere al minimo agli errori. Hallfredsson? Non è a disposizione, come anche Nico Lopez per un risentimento accusato stamane e Ionita. Le parole di Sogliano sul futuro? Condivido quello che ha detto il ds. Ora non è il momento di parlare di questo, bensì di fare punti su ogni campo e la nostra testa deve essere concentrata solo su questo. Ora abbiamo un finale di campionato importante e l'unica cosa che conta è impegnarsi al massimo. Nessuno deve staccare la spina prima dell'ultima giornata. La Fiorentina? Giocano bene. Tengono palla, ma hanno nell'attacco l'arma in più, soprattutto dopo l'acquisto di Salah. La nostra difesa? I numeri non mi interessano. Abbiamo dei pregi e dei difetti. Sappiamo di essere in linea con i nostri obiettivi e il resto non ci riguarda. In tre anni abbiamo fatto tanta strada ed i risultati sono evidenti. Le ultime partite determinanti? Non ho mai visto il mio futuro lontano da Verona. Il mio futuro è domani, a fine stagione parleremo del resto. I giocatori sono sempre sotto esame ogni giorno e sanno che devono impegnarsi sempre, e so che lo faranno. 80 vittorie in gialloblù? Ne mancano 4 e spero arrivino presto. Mi auguro veramente che domani faremo una buona gara. I diffidati per domani? Gioca sempre la squadra migliore. Abbiamo una rosa importante, quindi non influirà sulle scelte di formazione. Rafael o Benussi? Domani gioca Rafael. Spazio per Gollini nel finale di campionato? Pensiamo a domani, il resto si vedrà. Marquez titolare? Sarà in campo. Sta bene e si è allenato al massimo. Lo vedo pronto e credo sia un giocatore importante per noi. Sala e Pisano? Hanno giocato molto bene nelle ultime partite. Le ali devono fare anche i terzini perché il mio è un calcio di sacrificio. Anche Greco sarà titolare. Saviola? È un campione, ma dipenderà dalla partita. Rimane un giocatore importante. Troppe aspettative da questo Verona? Ognuno pensa ciò che vuole, ma rimango della mia opinione: questo è il campionato che preferisco, quello delle conferme”.

Contenuto offerto da :




Commenta la notizia

Prima di commentare, dai un'occhiata al regolamento cliccando qui.

Commenta