Copyright © Hellas Live di Alberto Fabbri

Matuzalem: “Voglio vincere contro la Lazio”

Presentazione ufficiale per il nuovo centrocampista brasiliano del'Hellas Verona.
 
“Sono arrivato da poco e mi sono subito messo a lavorare forte. Prima della chiamata del Verona mi allenavo da solo a Roma ma mi mancava giocare con il pallone. Vorrei essere pronto ed a disposizione del mister presto, se ne avrà bisogno anche contro la Lazio, non ho i 90' nello gambe ma uno spezzone di gara penso di poterlo giocare. Che Hellas ho trovato? Vedo un buon gruppo, con tutti questi giocatori fuori contro l'Inter abbiamo dimostrato comunque di potercela giocare - racconta Matuzalem - Non è bello essere svincolato ma ero convinto di trovare prima o poi una sistemazione. Ho giocato davanti alla difesa nell'ultimo anno, ma al Genoa ho fatto anche la mezz'ala, vediamo dove Mandorlini mi collocherà. Abbiamo una rosa importante nonostante l'assenza di Toni e Pazzini. Se sono a Verona per fare la chioccia a Viviani? Con la mia esperienza posso far crescere questi giovani ma sono qui anch'io per giocare. Se potevo essere utile ieri sera per la mia fisicità? Conosco bene Felipe Melo, ma al dì la di quello che è successo la squadra si è comportata bene. Io in campo con la Lazio? Se il mister avrà bisogno sono a disposizione. Voglio vincere contro i biancocelesti, è stato un periodo bello della mia carriera. Loro sono partiti male ma quest'ultima vittoria li ha galvanizzati. Spero sia una squadra alla nostra portata. La nostra classifica? Qualcosa in più potevamo avere e domenica dobbiamo fare risultato anche perché la partita con l'Inter ci ha dato morale. L'assenza di Toni? È un giocatore che ci mancherà anche all'interno dello spogliatoio, ma ci sono tanti giovani e una rosa importante che ha voglia di mettersi in mostra. Mandorlini? L'ho visto poco in questi giorni, ma come Mazzone, uno dei miei maestri, chiede tanto ai giocatori. Io non proprio nuovo qui? Si è vero. Quando sono arrivato a Verona non mi sembrava  nemmeno di essere in una squadra nuova dalle vecchie conoscenze che ho ritrovato. La trattativa che mi ha portato a Verona? Non ne sono a conoscenza, io pensavo solo ad allenarmi, quando ho saputo della possibilità di andare al Verona non ci ho pensato un secondo e ho chiamato Rafael e Coppola che conoscevo da vecchia data. Con il club di via Belgio ho sottoscritto un contratto annuale. I tifosi del Verona? Ho visto anche a Milano che erano in tanti, vogliamo che siano sempre così e cercheremo di ricambiare il loro affetto sul campo”.

Contenuto offerto da :




Commenta la notizia

Prima di commentare, dai un'occhiata al regolamento cliccando qui.

Commenta