Copyright © Hellas Live di Alberto Fabbri

Finale 1-2

Terza sconfitta in sei giornate per l'Hellas Verona di Andrea Mandorlini. Per la 6ª giornata della Serie A TIM, l'allenatore gialloblù al Bentegodi contro la Lazio (terza partita in otto giorni, ndr) torna al 4-3-3 e si presenta con Rafael, Pisano, Moras, Helander, Souprayen; Greco, Viviani, Hallfredsson; Jankovic, Gomez, Sala.

Al 4' gol annullato alla Lazio per fallo in attacco di Gentiletti su Gomez. Squadra di Pioli ancora pericolosa quattro minuti più tardi: i biancocelesti protestano per una trattenuta in area di Helander su Felipe Anderson, ma l'arbitro fa proseguire. Al 10' ci prova ancora la Lazio con Felipe Anderson, conclusione del numero dieci laziale alta . Tre minuti dopo ammonito Hallfredsson, primo cartellino giallo della partita del Bentegodi. Al 16' Milinkovic mette in mezzo ma non c'è nessun laziale in area gialloblù, Hellas Verona che ci prova per la prima volta al 26' con la punizione di Viviani dai trenta metri, ma il pallone termina alto sopra la traversa. Tre minuti dopo provvidenziale chiusura di Helander sul tiro a botta sicura dentro l'area gialloblù di Milinkovic sugli sviluppi di un calcio d'angolo. La Lazio abbassa il ritmo ed i gialloblù ne approfittano subito al 33': punizione di Viviani, colpo di testa di Gomez che si stampa sulla traversa, il più lesto di tutti in area biancoceleste è il difensore svedese che sigla la sua prima rete in gialloblù. Brividi al 42' quando Djordjevic non aggancia bene in area gialloblù e grazia così il Verona, primo tempo che si chiude col vantaggio scaligero dopo 1' di recupero. 

La ripresa si apre con la conclusione a giro di Felipe Anderson al 6', deviata in angolo. Quattro minuti dopo, primo cambio per i gialloblù: Wszolek al posto di Gomez, esordio per il polacco. Al 14' miracolo di Moras su Djordjevic ed un minuto dopo Bianchetti prende il posto di Greco, secondo cambio per i gialloblù, Verona che passa al 5-3-2, con Wszolek e Jankovic in attacco. Pioli manda in campo Mauri e Keita e al 17' fallo in area di Sala proprio su Keita. Rigore per la Lazio. Sul dischetto si presenta Biglia che batte Rafael e ristabilisce così la parità al Bentegodi. Al 32' Matuzalem per Hallfredsson, terzo ed ultimo cambio per i gialloblù. Giro di lancette e cartellino giallo per Sala, poi sulla punizione di Biglia, salva in angolo sul secondo palo Moras. 

Al 36' Lazio in dieci, espulso per doppia ammonizione Mauricio per fallo su Wszolek, ma arriva al 40' la doccia gelata per il pubblico scaligero. Nonostante l'inferiorità numerica, la Lazio passa in vantaggio. Punizione dal limite per la squadra di Pioli, Basta tocca corto per l'ex centrocampista gialloblù Parolo che trafigge Rafael e porta in vantaggio la Lazio al Bentegodi. Il Verona nei 5' di recupero ci prova senza fortuna però ed al triplice fischio finale è la Lazio di Pioli a festeggiare al Bentegodi. 

Contenuto offerto da :




Commenta la notizia

Prima di commentare, dai un'occhiata al regolamento cliccando qui.

Commenta