Copyright © Hellas Live di Alberto Fabbri

Djuric: “Mi piacerebbe diventare l’Ibra di Verona, come personalità e peso nel gioco”

“Il Verona rappresenta per me il salto di qualità. Lo considero un grande passo in avanti, son felice di questa scelta e ringrazio tutti, dal presidente al direttore. Quando hanno saputo che a Salerno non avrei continuato mi hanno chiamato subito e sono stati molto decisi. Sentire la fiducia è importante. Spero di eguagliare la scorsa stagione che è stata molto positiva, anzi migliorarmi ancora. Questo è il posto giusto. L’obiettivo primario è sempre la salvezza, che si dà magari per scontata ma sappiamo quanto è difficile in A. Una volta raggiunta potremo aspirare ad altro. I miei obiettivi? Inserirmi il più velocemente possibile all'interno del gruppo e dei meccanismi di gioco. E magari dare un grande contributo a livello realizzativo. Il mio modello? Sin da bambino è sempre stato Ibrahimovic, un po' per le origini simile alle mie. Tralasciando il lato caratteriale che può piacere o meno, è stato il mio idolo e la mia ispirazione. Io l’Ibra di provincia? Come battuta ci sta, non sono permaloso. Non posso paragonarmi a lui. Diciamo che, nel mio piccolo appunto, mi piacerebbe diventare l'Ibra di Verona, come personalità e peso nel gioco” ha dichiarato a La Gazzetta dello Sport, l’attaccante dell’Hellas Verona, Milan Djuric.

Contenuto offerto da :




Commenta la notizia

Prima di commentare, dai un'occhiata al regolamento cliccando qui.