Copyright © Hellas Live di Alberto Fabbri

Cioffi: “Verona è la piazza giusta per me: vera, pesante ma molto stimolante. È una grande sfida”

“Ringrazio il presidente Setti ed il direttore Marroccu. Mi sono sentito scelto e fortemente voluto. A Verona mi hanno permesso di portare uno staff che mi permetterà di fare un buon lavoro. Gli obiettivi sono chiari: la salvezza e per raggiungerla ci vogliono idee chiare e grande umiltà. Credo che non mi discosterò molto dalle linee guida portate da Juric. I principi saranno gli stessi: una squadra aggressiva, che scenderà sempre in campo per vincere. Ho scelto Verona perché è una piazza vera, pesante, ma molto stimolante. Una sfida vera. Cercherò di eguagliare tutto ciò che di buono è stato fatto sia con Juric che con Tudor. Questa è una piazza morbosa nei confronti della squadra: Verona è la piazza giusta per me. Se sarà un Verona fisico? Sarà una squadra intensa, di sacrifico, volontà, ed intelligente nel modo di giocare. Voglio una squadra che vende cara la pelle. La sosta per il Mondiale? Dipenderà anche da noi perché abbiamo avuto tutto il tempo per programmare. Penso che inciderà più per le grandi. Sarà sicuramente un campionato atipico. Lavoreremo per partire subito forte. A me piace un calcio propositivo, con equilibrio. Ma non sono una persona all in. Io, come i ragazzi, non dobbiamo avere alibi. La cessione di Cancellieri? È un giocatore che a me piaceva molto, ma per la sostenibilità della società è stato ceduto. Arriverà qualcun altro al suo posto e sono sicuro che farà ancora meglio. Come ho ritrovato Setti? Il presidente è carico, ha voglia di fare. Vuole, come tutti, vincere le partite. Visto gli anni che ha fatto in Serie A, è un presidente con la P maiuscola. Ora è più completo e sicuro. Il mercato degli attaccanti? Al momento ci sarà grande competizione sul fronte d’attacco. Giocatori imprescindibili in squadra? Non ce ne sono. L’egoismo di questo gruppo inimitabile. Il gruppo è la medicina vincente. Credo fortemente nel gruppo, nella fame. Reparto portieri già al completo? È una gran cosa, molto importante. Guarderò con molta attenzione anche i nostri giovani, ce ne sono di molti importanti. In questi anni la società ha fatto ottime plusvalenze ed in gruppo abbiamo giovani molto interessanti come Coppola, Terracciano ed il rientrante Amione” ha dichiarato l’allenatore dell’Hellas Verona, Gabriele Cioffi.

Contenuto offerto da :




Commenta la notizia

Prima di commentare, dai un'occhiata al regolamento cliccando qui.